Batch Process Manager:
la pianificazione del workflow di produzione

TNC 640 propone molte funzioni efficienti per la produzione in serie di pezzi e per la gestione dei pallet. Una di queste è Batch Process Manager (opzione 154), che permette di pianificare il successivo workflow direttamente sul controllo numerico. 

Organizzazione dei turni diurni, notturni e nel fine settimana

Batch Process Manager organizza le vostre commesse aperte con rapidità, chiarezza e sicurezza di processo, predisponendo così uno scadenziario dettagliato. Basta impostare le operazioni pianificate per il turno notturno, per l'intera giornata o per il fine settimana.

Batch Process Manager verifica le commesse e fornisce informazioni importanti sul workflow di produzione previsto, ad esempio:

  • Per quanto tempo sarà impiegata la macchina?
  • Quando sarà richiesto un intervento manuale?

Identificazione di fattori critici prima della lavorazione

Il controllo numerico verifica inoltre in automatico se sono soddisfatti tutti i requisiti per l'esecuzione agevole e corretta delle commesse inserite.

È indicata l'origine per pallet, programma o bloccaggio? Il programma NC viene eseguito nella simulazione senza messaggi di errore? Quali utensili mancano o non garantiscono più una durata sufficiente?

Segno di spunta verde = tutto è ok

Batch Process Manager visualizza in modo chiaro e univoco i risultati di queste verifiche in un grafico riepilogativo: se sono soddisfatti tutti i punti, compaiono segni di spunta verdi. Si controlla così a colpo d'occhio se tutti i programmi vengono eseguiti senza errori o dove e quando è necessario intervenire manualmente.

Qualora il controllo numerico rilevi un problema, ad esempio un utensile la cui durata non è sufficiente a coprire la lavorazione pianificata, Batch Process Manager visualizza il momento presunto per il necessario intervento manuale. Tutte le verifiche relative agli utensili presuppongono l'opzione 93 "Gestione utensili estesa".

         

Scadenziario delle commesse

Batch Process Manager visualizza chiaramente anche fino a quando si sarà impegnati con il portafoglio ordini attuale. Batch Process Manager ripete ciclicamente queste verifiche per aggiornare in continuo i dati visualizzati.

In particolare, Batch Process Manager fornisce con anticipo informazioni su:

  • sequenza di lavorazione,
  • momento del successivo intervento manuale,
  • durata e tempo di esecuzione del programma,
  • informazioni di stato per origine, utensile e programma NC.

Ecco come funziona

Batch Process Manager si basa sulla Gestione pallet di TNC 640 o, per essere più precisi, interpreta in background i file pallet. Tutti i dati immessi in Batch Process Manager vengono salvati dal controllo numerico TNC in questo file pallet.

L'operatore può quindi disporre degli elementi strutturali seguenti per le immissioni:

  • Pallet
  • Attrezzatura
  • Programma

Raffigurazione della situazione reale

Con questi elementi strutturali, Batch Process Manager è in grado di raffigurare la situazione reale su una macchina con pallet. Per ogni pallet è prevista una voce specifica o, in alternativa, è eventualmente possibile indicare un piano di bloccaggio e i relativi programmi NC dei pezzi.

Immissioni modificabili con semplicità e in qualsiasi momento

Batch Process Manager vanta pure pratiche possibilità di editing per l'immissione dei dati richiesti per copiare, spostare e inserire voci strutturali singole o anche complete. Durante la gestione dei pallet è inoltre possibile creare anche nuove voci,

predisponendo una serie di commesse da eseguire in sequenza. I singoli programmi o i pallet completi possono essere anche bloccati, per essere poi semplicemente saltati nella sequenza di lavorazione.

Per l'automazione e la produzione di pezzi unici

Sebbene Batch Process Manager sia principalmente concepito per macchine automatizzate, può essere impiegato in maniera efficace per la produzione classica di pezzi unici. Anche per le macchine che non dispongono di pallet si possono impiegare questi elementi strutturali.

Occorre soltanto comunicare a Batch Process Manager come la macchina deve comportarsi alla fine di un programma NC:

  • in una produzione automatizzata, il pallet successivo viene inserito e la lavorazione proseguita in automatico,
  • nella produzione di pezzi unici senza pallet è possibile configurare con le impostazioni di sistema l'attrezzaggio manuale del pezzo successivo da parte dell'operatore e quindi l'avvio della lavorazione successiva.

I programmi NC vengono eseguiti tramite la gestione pallet o, come di consueto, con il programma NC in Esecuzione continua.