Estrarre profili e posizioni di lavorazione da file DXF

Con il Convertitore DXF è possibile aprire file DXF direttamente su TNC 640 per estrarre i profili o le posizioni di lavorazione in esso contenuti, risparmiando così complesse operazioni di programmazione e prova, con la certezza che il profilo prodotto corrisponde esattamente al disegno del progettista. Dopo aver caricato il file DXF dalla rete o dalla chiave USB nel TNC, è possibile aprirlo come un normale programma NC tramite la Gestione file.

I file DXF contengono di norma diversi layer (piani) che consentono al progettista di organizzare il proprio disegno. Per visualizzare sullo schermo il minor numero di informazioni possibile non necessarie alla selezione del profilo, si possono nascondere tutti i layer superflui contenuti nel file DXF con un semplice clic del mouse. A tale scopo è necessaria la tastiera con touch pad o un dispositivo di puntamento esterno. Il TNC può selezionare un tratto del profilo anche se è memorizzato su layer diversi.

Il TNC supporta l'operatore anche nella definizione dell'origine del pezzo. Il punto zero del disegno del file DXF non è sempre disposto nel punto giusto da utilizzare direttamente come origine pezzo, in particolare quando il disegno prevede più viste. Il TNC mette perciò a disposizione dell'operatore una funzione che consente di spostare il punto zero del disegno in una posizione significativa con un semplice clic sull'elemento.

Particolarmente utile risulta anche la selezione del profilo: con un semplice clic del mouse è possibile scegliere un elemento qualsiasi. Non appena si seleziona il secondo elemento, il controllo numerico TNC identifica il senso di rotazione richiesto dall'operatore e avvia il rilevamento automatico del profilo. Il TNC definisce così automaticamente tutti gli elementi identificabili in modo univoco finché il profilo si chiude o si dirama, selezionando con un clic del mouse l'elemento adiacente. In questo modo è possibile definire profili complessi con pochi clic. All'occorrenza si possono inoltre accorciare, allungare o scomporre gli elementi dei profili.

Anche le posizioni di lavorazione possono essere selezionate e memorizzate come file di punti, in particolare per acquisire le posizioni di foratura o i punti di partenza per la lavorazione di tasche. E ora questa operazione è particolarmente semplice: basta marcare con il mouse un campo. Il TNC visualizza nella relativa finestra sovrapposta con funzione di filtraggio tutti i diametri delle punte che rientrano in tale campo. Spostando i limiti di filtraggio con un clic del mouse è possibile selezionare con semplicità i diametri desiderati e delimitare di conseguenza la selezione.

La funzione di zoom e diverse impostazioni completano la funzionalità del convertitore DXF. È inoltre possibile definire la risoluzione del programma da creare qualora si intenda impiegarlo in controlli numerici TNC meno recenti oppure modificare la tolleranza di raccordo quando gli elementi non sono perfettamente adiacenti.